None

Robot antropomorfo di spruzzatura iGiotto e barriera di lettura cVision 3D: l'accoppiata vincente

iGiotto, se utilizzato in combinazione con la nostra esclusiva barriera di lettura 3D cVision, garantisce un risparmio di tempo grazie all'automazione del processo di verniciatura e migliora la qualità e la costanza, riducendo così il consumo di vernice e i costi.
In relazione alle seguenti questioni chiave, le aziende possono diventare immediatamente più competitive investendo in un sistema che offre vantaggi immediati grazie all'automazione e allo speciale software.

Quali sono le principali sfide che dobbiamo affrontare nella verniciatura a spruzzo?

Partiamo dalla PROGRAMMAZIONE
Le soluzioni odierne consentono di programmare manualmente il robot guidando fisicamente i bracci di spruzzatura attorno alla forma geometrica complessa. In questo modo, il robot impara a muoversi e replica i movimenti pezzo dopo pezzo. È anche possibile programmare traiettorie point-to-point utilizzando un software off-line, ma per ogni batch sarà necessario inserire manualmente i dati nel software per ottenere i parametri necessari.

Arriviamo al momento della VERNICIATURA
Oltre al costo di un operatore specializzato, la spruzzatura manuale dei telai delle finestre spesso genera rendimenti fluttuanti e disomogeneità della vernice.
Il consumo di vernice supera spesso la quantità ottimale del 15-30%, causando la sostituzione frequente dei filtri e costi di smaltimento elevati.

E' il momento della PRODUZIONE
Spesso i lotti di produzione possono essere di piccole dimensioni o personalizzati. In questi casi, gli operatori dovranno quindi interrompere la linea per il cambio colore o per riprogrammare le traiettorie. Tutto ciò incide negativamente sull'efficienza produttiva e comporta dispendiosi tempi di fermo macchina.


Come abbiamo risolto questi problemi?

Grazie a cVision e al suo automatismo, si evita la programmazione manuale del robot antropomorfo. Non serve più definire le traiettorie: è tutto automatico.
cVision acquisisce l'immagine 3D del pezzo da verniciare e utilizza il suo software speciale per determinare le traiettorie migliori. Ciò comporta un notevole risparmio di tempo (almeno il 50%) e assicura parametri ottimali e una qualità di verniciatura costante dal primo all'ultimo pezzo. 

Cosa succede quando nuovi pezzi entrano nella linea aerea? 
iGiotto sfrutta l'accuratezza e l'ottimizzazione delle traiettorie predefinite, ed è possibile eseguire i cambi colore senza mai arrestare l'apparecchiatura, anche per prodotti diversi. Può infatti passare da un pezzo all'altro e da un colore all'altro senza interrompere la produzione, eliminando così i tempi di fermo.
 

Non conosci ancora iGiotto e cVision? Vediamoli da vicino

iGiotto è un sistema di verniciatura a spruzzo completo per prodotti a base di acqua e solvente che utilizza un robot antropomorfo progettato per verniciare oggetti di grandi dimensioni come porte e infissi, oppure oggetti con una forma complessa e materiali diversi dal legno.

Come funziona il processo? 
I prodotti transitano sulle linee aeree ed escono dall'area di spruzzatura per entrare in un tunnel di essiccazione prima di essere suddivisi in lotti. La velocità e la distanza costanti tra le pistole e il prodotto ottimizzano il consumo di vernice e garantiscono l'uniformità della verniciatura. In termini ambientali, una riduzione dei consumi e una riduzione degli sprechi migliorano la sostenibilità.

Nella verniciatura ottimale di finiestre, strumenti musicali e altri oggetti tridimensionali, entra in gioco anche cVision, il sistema automatico di lettura 3D di ultima generazione (laser + telecamera), per acquisire le posizioni, le dimensioni e le forme dei pezzi in transito con una precisione mai raggiunta prima. L’azione combinata del laser e delle telecamere ad altissima risoluzione consentono a iGiotto di generare in modo totalmente automatico traiettorie di lavoro precise, sulla base delle "famiglie" di oggetti organizzate nel suo database.