Tanti modi per cucinare un uovo e alcuni buoni modi per rivestire una padella

None

Uno dei temi di cui ci occupiamo spesso e da diversi anni è la finitura degli utensili da cucina, in particolare di quelle pentole e padelle che richiedono trattamenti superficiali antiaderenti. Ogni cliente può avere esigenze specifiche e le tecnologie cambiano, si innovano. È proprio grazie alla nostra conoscenza a 360° delle tecnologie di verniciatura che siamo in grado di personalizzare una linea o una singola macchina,  tenendo conto dei parametri o degli obiettivi specifici del cliente.

Facciamo un esempio concreto. Immaginiamo una linea integrata che deve offrire volumi elevati di rivestimento in teflon e rivestimenti a base di acqua o solvente.

Normalmente, si consiglia un impianto con un layout ad U, in cui la prima sezione lineare è dedicata al rivestimento in teflon eseguito su 5 macchine di verniciatura a rullo, come Smartcoater PRO, in linea e relativi forni, sia ad aria calda che con utilizzo di lampade IR. Ogni SmartCoater Pro deposita 10gr/mq di prodotto (teflon) nel ramo di  andata e nel ramo di  ritorno altre 5  macchine a rullo Smartcoater PRO applicano  10 gr/mq cadauna di vernice  acqua o solvente, e relativi forni per applicare al prodotto (ancora nella sua forma di pannello piano), una finitura a base di acqua o solvente. I pannelli verniciati usciranno quindi dalla linea tramite un forno funzionante a 500 ° C.

Sappiamo bene che questo è solo un esempio, poiché i produttori di utensili da cucina, e anche nel caso specifico di coloro che producono pentole e padelle antiaderenti, hanno tutti un’esigenza distintiva. Ecco perché i nostri esperti di processo valutano, di volta in volta, i requisiti necessari per generare efficienze, o  raggiungere obiettivi di qualità o, ancora, di aumento della produttività, suggerendo soluzioni su misura e testandole insieme ai clienti nel nostro laboratorio di finitura, il più grande al mondo.


Cerca per categoria